Museo Casa Di Arlecchino

Contrada Oneta
San Giovanni Bianco - Oneta


Descrizione

Il borgo di Oneta è conosciuto per la presenza della 'Casa di Arlecchino', di epoca quattrocentesca: l'edificio era l'antica dimora della nobile famiglia Grataroli, che vantava numerose ricchezze a Venezia; secondo la tradizione qui era vissuto Arlecchino, la famosa maschera bergamasca della commedia dell'arte.
La casa spicca per le sue linee signorili caratterizzate dai bei portali a tutto sesto e le finestre gotiche in pietra che si aprono sulla facciata principale. L’ingresso, a cui si accede dalla caratteristica piazzetta antistante salendo una robusta scala in pietra, è corredato di un affresco raffigurante un personaggio irsuto e vestito di peli, brandente un randello a guardia dell’abitazione. Questa presenza inquietante è stata interpretata come l’originale matrice della maschera di Arlecchino: infatti nell’immaginario popolare il brutale uomo selvatico è espressione di vitalità, indice di una natura temprata dagli espedienti e dai rigori della miseria.
Il museo fa parte del Polo Culturale 'Mercatorum e Priula - vie di migranti, artisti, dei Tasso e di Arlecchino'.
Sono disponibili visite guidate su prenotazione.
La Casa di Arlecchino è gestita dal 2018 dalla Cooperativa OTER: Orobie Tourim, Experieence of Real.

Orari di apertura:
Autunno - Inverno 2018

Sabato, domenica        10:00 - 12:00   |   14:30 - 17:30

Suggerimenti


Informazioni