Ciclovia Val Brembana

Itinerario in bici
  • Lunghezza (m)
    21000
  • Durata (h)
    1:30
  • Difficoltà
    Turistico
  • Altitudine (m)
    ND - ND
  • Dislivello (m)
    240 - ND

Descrizione

Questo piacevolissimo tragitto ciclopedonale, con partenza da Zogno e arrivo a Piazza Brembana, porta alla scoperta del vasto patrimonio culturale e naturalistico della Val Brembana.La pista è stata in gran parte ricavata entro il percorso dismesso della Ferrovia, interrotta il 17 marzo del 1966 dopo ben 60 anni di servizio, e si svolge a tratti in un contesto naturalistico davvero invidiabile. Accanto alle bellezze delle aree alpine e pedemontane, l’itinerario giunge in prossimità di borghi e paesi dal fascino remoto, collocati spesso in posizioni isolate, come Oneta o Cornello dei Tasso, dove il tempo parrebbe essersi fermato. I centri maggiori offrono invece la possibilità di visitare importanti monumenti d’arte, fra cui le sontuose costruzioni in stile Liberty di San Pellegrino Terme. La ciclovia ha un grande fascino grazie anche alle sue storiche gallerie, appositamente ripristinate, che si rischiarano al nostro passaggio. Un’esperienza davvero indimenticabile


Suggerimenti

La larghezza minima della pista ciclabile, comprese le strisce di margine, è di circa 3 m; tale larghezza eccezionalmente ridotta fino a circa 1 m, per l’accesso al ponte nei pressi dell’agriturismo ‘Ferdi’ a Lenna e presso il ‘Ponte delle capre’ sempre nel centro abitato di Lenna.La larghezza dello spartitraffico fisicamente invalicabile che separa la pista ciclabile in sede propria dalla carreggiata destinata ai veicoli a motore, non è inferiore a 0,50 m. Comune al percorso sono le pendenze limitate (massimo 5%) perché dettate dalle esigenze ferroviarie e quindi facili per i ciclisti

I luoghi e le attività